Hotelbeds, Muñoz: «Così i cinesi hanno cambiato il B2B»

Hotelbeds, Muñoz: «Così i cinesi hanno cambiato il B2B»

Non ci sono solo le grandi compagnie del Paese del Dragone – Alibaba, TenCent e Ctrip – al tavolo del mercato cinese per l’incoming europeo. Spazio c’è ne, soprattutto, per la più grande banca letti B2B al mondo, la spagnola Hotelbeds (che negli ultimi due anni ha acquisito Tourico e Gta e lanciato la piattaforma unica Bedsonline).

Parola (e dati) di Carlos Muñoz, managing director della bed bank, che nella prima giornata del MarketHub Europe a Istanbul annuncia le nuove tendenze del booking extra-Ue effettuato sulla piattaforma B2B per gli hotel del Vecchio Continente.

«Il turismo cinese nei primi mesi di quest’anno (gennaio-aprile, ndr) ha già registrato una crescita del 40% di stanze prenotate sullo stesso periodo del 2018 ed è diventato per Hotelbeds il sesto mercato al mondo – sottolinea Muñoz – Ma è tutto il settore long haul che cresce e porta benefici ai nostri hotel partner perché è un target che paga in anticipo, con tariffe più alte e ha un minor tasso di cancellazione. Ma soprattutto, questo segmento garantisce una permanenza più lunga, una spesa maggiore in hotel e un alto tasso di repeater».

Durante l’evento di Istanbul, infatti, il managing director annuncia proprio i dati relativi al mercato europeo. L’86% delle prenotazioni per le destinazioni continentali proviene da mercati esteri alla destinazione. E un terzo di queste, ovvero il 28%, sono di matrice lungo raggio, quindi dai maggiori Paesi emissori: Usa, Giappone e Medio Oriente (nel 2018 la percentuale totale era di circa il 25%).

«È stato il boom cinese che ha portato in alto questi numeri che non erano mai stati così importanti – ricorda Muñoz – Questo è il risultato di un intenso lavoro che negli ultimi anni ci ha portato a investire proprio per aumentare la reputazione dei nostri hotel partner europei in modo da attrarre al meglio il turista cinese. Non è solo questione di lingua, abbiamo condiviso insieme le strategie sui social media, sui sistemi di pagamento e i gusti culinari».

Con un totale di 180mila hotel disponibili in tutto il mondo (buona parte di questi con accordo in esclusiva), Hotelbeds porta a casa un risultato figlio del rinnovamento del suo focus. La bedbank spagnola, infatti, ha aperto agli hotel partner le porte di una distribuzione più ampia permettendo il booking a oltre 60mila clienti nel mondo: dalle agenzie di viaggi ai tour operator, ma anche i siti delle compagnie aeree e i programmi fedeltà delle più svariate aziende turistiche nel